OTTOBRE 2006

 INDIETRO 

Cari Amici, in questi giorni, mi è stato posto un quesito in merito alle problematiche del casco non omologato e dei "taroccamenti" alla moto (telaio non conforme all'orignale ecc.) Ed allora, sia pur sinteticamente, sono a rammentarVi quanto segue.

1) In caso di circolazione con casco non omologato o con casco non allacciato le Forze di Polizia sono legittimate a : comminare euro 68 di multa, decurtare di cinque punti la Vs. patente nonché provvedere all'immediato fermo del veicolo per una durata di ben 30 giorni!!!!! Ricordate che per il codice della strada il casco omologato NON allacciato equivale a non utilizzo del casco medesimo.

2) Il famigerato articolo 78 del codice della strada stabilisce invece quanto segue. Qualora il Vs. potente mezzo non sia più ..come dire...originale...(che so..ad esempio era nato slanciato, alto, con gomme tranquille ed ora è bassa, incazzata, con gomme da trattore) ebbene, in caso di controllo, la mancata conformità del motociclo alla sua struttura originale comporterà il ritiro del libretto con obbligo di revisione; il tutto condito con multa di euro 357,00!

3) Per coloro che invece circolano con stereo a manetta, attenzione: la circostanza può integrare il "disturbo alla quiete pubblica" (contravvenzione prevista dal codice penale).

Pertanto, al di là dei soldi, occhio ai caschi: anche se carini ed esteticamente apprezzabili, quelle specie di piattini che ogni tanto si vedono sul testone dei motociclisti, possono creare enormi problemi. Non solo per il fermo del mezzo, ma soprattutto per la salute. Mi raccomando, ragazzi.

I punti si recuperano; i ricorsi si possono vincere (e se no gli avvocati che ci stanno a fare....): ma la salute, se la si perde, non la si recupera più.

Ciao a presto!


 INDIETRO